Acromegalia, un terzo dei pazienti va incontro a fratture vertebrali: si indaga sul ruolo della vitamina D

L’acromegalia è una malattia endocrina che insorge in età adulta, causata da un'eccessiva secrezione di ormone della crescita (GH) da parte di un adenoma ipofisario e caratterizzata dallo sviluppo di complicanze croniche che compromettono la qualità di vita dei pazienti affetti determinando anche, soprattutto se la malattia non è ben controllata, una mortalità precoce. Oltre alle complicanze per così dire tradizionali dell’acromegalia, quali il diabete mellito, la cardiopatia ipertrofica, la sindrome delle apnee notturne e l’artropatia invalidante, negli ultimi anni è stata identificata e studiata nei suoi aspetti fisiopatologici e clinici una nuova complicanza dell’...

Dal Pitié-Salpêtrière nuova conferma: rituximab efficace nella miastenia gravis refrattaria

Pubblicato online su “Neuromuscolar Disorders”, uno studio retrospettivo monocentrico condotto nella capitale francese con rituximab (RTX) su pazienti affetti da miastenia gravis (MG) resistente agli altri agenti immunosoppressori, dimostra in base allo stato post-intervento (PIS [Postintervention Status]) che l’anticorpo monoclonale chimerico anti-CD20 può essere efficace [...]

Disturbi dello spettro autistico: l’interazione con app e robot

Le nuove applicazioni tecnologiche, dai robot alle semplici app, potrebbero aiutare bambini e ragazzi con disturbi dello spettro autistico ad interagire con gli altri e con il mondo che li circonda. Ad affermarlo è Kevin Pelphrey della George Washington University, in un articolo pubblicato su Scientific American. [...]

Malattie rare, approvate le reti ERN: l’Italia è leader in Europa

Dodici ospedali italiani in classifica: al primo posto l’azienda ospedaliera di Padova, punto di riferimento per ben 18 gruppi di patologie a bassa incidenza. A seguire il Bambino Gesù di Roma e il Policlinico di Milano Fonte: http://www.osservatoriomalattierare.it/european-reference-network-ern/11804-malattie-rare-approvate-le-reti-ern-l-italia-e-leader-in-europa

NUOVI LEA

Piemonte. Nuovi Lea. Saitta: “Fondamentale procedere con una preventiva ricognizione sul campo” “ll nostro obiettivo è garantire i servizi a tutti in modo omogeneo. Ma potremo agire solo dopo un’attenta analisi della situazione e dell’impatto economico e organizzativo sulla sanità piemontese” ha detto l’assessore alla [...]

Malattie renali: un nuovo farmaco contro le complicanze

Il farmaco sperimentale etelcalcetide (Parsabiv) è in grado di ridurre i livelli di ormone paratiroideo in pazienti con iperparatiroidismo secondario e malattia renale cronica. È il risultato principale di tre studi di Fase III pubblicati sul Journal of American Medical Association. L’iperparatiroidismo secondario è una [...]

Malattie rare, otto su dieci hanno origine genetica

Più dell’80 per cento delle oltre 6 mila malattie rare stimate hanno un’origine genetica. Si ritiene che oggi colpiscano circa 2 milioni di italiani. Le nuove cure, la non facile assistenza ai pazienti e alle loro famiglie e la promozione della ricerca sono i temi [...]

Istituita una commissione ad hoc per i LEA

Lea. Entro fine marzo si saprà il peso reale sul Ssn. E intanto Governo e Regioni si confrontano per applicarli in modo uniforme Una commissione ad hoc dovrà valutare il reale peso dell’applicazione dei Lea entro il mese di marzo. Lorenzin: “Come Ministero sarà nostro [...]